L’interno

L’interno ha un impianto planimetrico basicale, a tre navate, divise da robusti pilastri decorati da lesine scanalate con capitelli corinzi.

La costruzione settecentesca, ricca di molti elementi decorativi e stucchi, risale al 1704 e raccoglie all’interno numerose opere d’arte.

 

LE NAVATE

La Navata Centrale, che comprende arcate di m. 3,80 ca. al posto delle cinque originarie, ha la volta a botte, alta m.17 ca.; all’ incrocio col transetto, si innalza, su un tamburo ottagonale, la maestosa e armoniosa cupola, del diametro di m.8 e per 8,70 di altezza, sostenuta da quattro solidi pilastri, del perimetro di m. 18 ca. L’ insieme delle spinte si scarica, attraverso gli archi delle navatelle, alte m 9,40, sui profondi rinfianchi laterali, nei cui interspazi sono ricavati gli altari, illuminati dalle finestre delle lunette, con un sapiente gioco di luci ed ombre. Nella Navata laterale di destra vi sono gli altari del SS. Cristo con la Croce, di San Giovanni Bosco, il quadro delle Anime purganti, del SS. Crocifisso. Nella Navata laterale di sinistra vi sono gli altari del SS. Cristo Risorto, di San Vito, di San Vincenzo Ferreri, ed il quadro del Battesimo di Gesù.

 

Galleria Immagini